Passa ai contenuti principali

...........................................................................

Forse un titolo questo sproloquio non l'avrà, ma ho deciso di scrivere lo stesso.....non sempre i miei pensieri ballerini si riescono a racchiudere in un titolo.....

I gemelli hanno iniziato da una settimana l'inserimento al nido, che è molto graduale. Loro sono sereni, giocano con gli altri bimbi e ad oggi nessun pianto isterico......Loro.......la mamma è un po' in crisi dopo 9 mesi di full immersion 24 ore su 24......sento sempre un po' lo stomaco aggrovigliarsi quando li porto, sento il distacco....ho paura di perdermi delle cose.....mi mancano.... e poi Morgana non la vedo da tanto e finalmente tra 2 giorni è a casa.....chissà com'è cresciuta??!!!la mia donnina in giro per il mondo??!!!
Quindi nido bene??!!!

A casa visto i nuovi orari di risveglio e nanna per andare incontro a quelli del nido è un po' un casino....i gemelli ci mettono un sacco ad addormentarsi....sto tentando di non tenerli in braccio perché le educatrici non riusciranno a farlo......quindi c'è un po' la fatica a gestire a tutto questo nuovo stile di vita....che siamo ancora nel periodo prova e papone mi sta aiutando....venendo al nido tutte le mattine??!!!

Il lavoro.......non ho molta voglia di ricominciare anche se in parte l'ho già fatto....vorrei cambiare un po' .....vorrei avere stimoli nuovi .......ma questo tasto lo prenderò meglio in mano più avanti.

Il mio fisico nonostante la dieta non mi segue e il problema non sono i kili.....che non è che si vedano così tanto...sono io che non mi piaccio .....non so ma dopo la nascita dei gemelli mi vedo invecchiata.....che il tempo che scorre.....scorre per tutti ....lo so....il problema è lo spirito da ragazzina chiuso qui dentro.....forse è il caso che lo spirito si adegui al corpo e diventi adulto....perché per il contrario .....è difficile.

La maternità ti fa cambiare priorità, prospettive, desideri e sogni.....è tanta la fatica anche per questo.
Io che di natura sono un po' egoista faccio a pugni con la mia coscienza spesso per tirare fuori l'altruismo e lo spirito materno...soprattutto quando sono stanca e nervosa.
Penso che sia importante trovare un giusto equilibrio tra altruismo ed egoismo....io con due nani da gestire sto faticando.....perché o mi sento una Santa Martire che si immola al bene dei figli o una Cattiva mamma che ha bisogno di momenti di scazzo.......dove non dover far niente.

Penso che quando i nani andranno al nido io avrò un po' di tempo per me, per Morgana e per papone....e poi conoscendomi mi sentirò in colpa perché i nani non ci saranno......
che idiota che sono??!!!

ps: Sebastiano ha tagliato il suo primo dentino.
toto gattone e denti sono stati vinti da Sebastiano per ora 2 a 0??!!

Commenti

  1. L'ho scritto stamattina da me.
    Tempo di distacchi settembre. E' sempre stato così, quando ad andare a scuola eravamo noi e ora che settembre segna la ripresa di nidi e scuole dell'infanzia.
    Però, no, ti prego, il senso di colpa quando loro saranno al nido non lo voglio sentire. ;-)
    Anzi, goditi il silenzio, la calma, dedicati a qualche passione, riempiti i meravigliosi e rari vuoti con qualcosa che ti faccia stare bene.
    Un abbraccio.
    Silvia

    PS: 30 anni vecchia? :D

    RispondiElimina
  2. non so come consolarti ma... mi unisco a quanto scritto da altre qui sopra, forza, credo che sia più che normale.
    ciao
    Luca

    RispondiElimina
  3. ieri ho avuto la riunione per l'inserimento al nido dei miei e la data fatidica sarà il 15 settembre. Da una parte mi mancheranno moltissimo, noi tre siamo stati insieme tutti i giorni negli ultimi 13 mesi (senza contare la gravidanza); dall'altra parte sono felice per loro perchè so che è uno stimolo importante, avranno l'occasione di socializzare con altri bimbi e impareranno cose nuove gli uni dagli altri. Sai quando un adulto gioca con un bambino non è come quando i bambini giocano fra loro. l'unica mia vera paranoia al momento è il terrore di averli sempre a casa malati....speriamo di essere doppiamente fortunata perchè se anche uno si ammala e l'altro no a me non cambia di nulla...
    veronica

    RispondiElimina
  4. Ti ho girato un giochino. Vedi tu. Senza impegno!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

LA SIGNORA DEI VERMI

PREMESSA:
I gemelli dopo 2 settimane di inserimento al nido sono stati a casa per 3 giorni per vomito e dissenteria.....i famosi giorni dell'esorcista......
Visto che finalmente noi cantavamo vittoria ed eravamo psicologicamente pronti ad un distacco più lungo.....ovvero sarei andata a prenderli per le 15.45 ..........
Sebastiano, sabato e domenica notte, ci ripropone il trailer dell'esorcista
....così .....Martina è al nido fino alle 12.30.....io grazie a mia mamma e al papone sono riuscita ad andare un po' al lavoro.....Sebastiano è a casa......


Oggi è il giorno della signora delle pulizie.....la gentil signora appena arriva fa due chiacchiere con la sottoscritta, prima di affrontare lo sporco più sporco che è diventata casa mia con due gemelli gattonanti e mangianti......
Io le ho raccontato del malessere di Seb. e del fatto che il dottor C. ha detto di non preoccuparsi....che sarà un virus.....tutto senza visitarlo....come di suo solito ..........

Allora la S.S. delle pulizi…

FELICE GIORNO DELLA NASCITA

E' arrivato il 15 Novembre e tu non sei qui con me.
E' il primo compleanno da quando sei nata che passiamo lontane.
Hai compiuto gli anni ed io e i tuoi fratelli ti abbiamo cantato una sguaiata canzoncina tramite whatsup.
Hai compiuto gli anni ed io non ho potuto darti un bacio e darti un regalo.
Quest'anno, come non mai, il tuo compleanno è felice giorno della nascita...già perché non si nasce solo quando si viene al mondo, ma si nasce un sacco di volte nel corso della vita.
Tu sei nata a te stessa e al mondo e hai deciso di partire alla ricerca della tua missione.
Tu sei nata ai tuoi progetti e ai tuoi sogni e hai deciso di corrergli incontro.
Il tuo compleanno è ora, perché non c'è modo migliore di festeggiare il nostro venire al mondo che celebrarla la vita!
Tu nell'ultimo periodo hai celebrato ogni giorno e hai sparso in giro le tue gocce di serenità e gioia ed io le ho viste nello sguardo di chi ti ha incrociato.
Il giorno della tua nascita...io c'ero e s…

QUANDO PIANGE LA MAMMA

Ci sono momenti in cui la sofferenza c'è e si sente. Circostanze della vita in cui siamo fragili, vulnerabili e quindi le lacrime solcano le guance e tu ti ritrovi a piangere quando meno te lo aspetti e  con sei occhi puntati addosso e allora provi a  far finta di nulla.
In questi tristi momenti una mamma cosa fa? Finge che nulla sia accaduto e continua imperterrita ciò che stava facendo. Già, perché, a volte le lacrime scendono quando meno te lo aspetti e tu pensi sempre di averla scampata e di non essere vista, quindi tiri su con il naso, asciughi le lacrime e ti pizzichi un po' le guance in modo che siano rosse come il naso e sorridi. Ma il problema è che "quelli" non li freghi. Ti guardano con aria indagatoria e poi "Mamma, hai pianto?". Tu,  adesso ne devi uscire da quella domanda e vorresti cadere in piedi, come il gatto quando casca dall'alto e si gira per toccare elegantemente il terreno con le zampe, quindi sorridi di convenienza e "Io? m…