Passa ai contenuti principali

PREMIO MIO MIO


Diletta mi ha assegnato questo premio, perché è solidale con il mio periodaccio......GRAZIE chi meglio di te può capirmi??!!!

Io faccio fatica ad aggiornare blog in questo periodo perché ci sono un sacco di cose da fare.....oggi ho scoperto che Martina ha un dente...ma non i soliti dentini, ha tagliato un canino nella parte alta della bocca.....emozione!!!!

Comunque queste sono le regole del premio:
incollare il francobollo e riferire il nome del blog-mittente spedirlo ad altri 10 blogs chiedendo loro di pubblicare le regole e assicurarsi che il francobollo passi ad altri affinché si conoscano nuovi blog.
Mi sono permessa per alcuni blog di inventare una breve definizione di ciò che mi piace.....spero di non aver offeso nessuno!!!!

Ma torniamo a noi io darò questo premio a :

ARIANNA: è stato il primo blog di gemelli che ho trovato quando aspettavo i nani, la seguo da un anno e mi fa sempre riflettere con un sorriso.
Donna dal grande sorriso e mille risorse.

CAMILLA: è la storia di una giovanissima mamma, tanto coraggio

EMMA E LUCA : i gemelli sono quasi coetanei dei miei e nei suoi racconti mi rivedo e mi consolo.

KOSENRUFUMAMA: nel suo blog scopro sempre ricette nuove, brillanti idee e consigli preziosi.
Donna dal grande cuore

LAURA:ci accomunano le storie di gemelli e la tanta fatica ad essere bimamme lavoratrici.
Donna dalle mille risorse.

MARILDE: il suo bellissimo blog e il suo verissimo libro dovrebbero essere il pane quotidiano della riflessione di ogni mamma.
Donna dalla scrittura vera e profonda

LUCA:
un bel blog paterno, che diffonde notizie e curiosità gemellari e l'esperienza della tripla paternità.

GUMIGUMI: non ho mai imparato a lavorare a maglia e invidio i bellissimi lavori che lei riesce a fare.
Donna dalle mani fatate.

VALENTINA: blog divertente e scanzonato sulla difficile vita dei genitori di gemelli.
Donna dalla pungente ironia.

BIMBABELLA: nuova blogger gemellare tanto divertente.

Tanti altri bei blog leggo.....ma sono nei miei preferiti!!!!

Commenti

  1. grazieeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!! :-)))))

    RispondiElimina
  2. Grazie ^__^ ^__^ con questo sono due !!!
    Hai visto, sto mettendo i tutorial per imparare l'uncinetto, cosi se volete piano piano imparate anche voi a fare gli amigurumi per i vostri bimbi!!! un bacio
    Barbara

    RispondiElimina
  3. Ma grazie, sono commossa!
    Si possono riassegnare i premi al mittente?
    No, vero?
    Altrimenti ti avrei premiato anch'io sicuramente.

    RispondiElimina
  4. Grazie!! sai cosa faccio (visto che da poco ho scritto un post legato a un premio), scrivo invece un post a tema "gemelli".

    RispondiElimina
  5. Complimenti al canino di Martina....io sono alle prese con il primo premolare di Luca e i primi assi traballanti di Emma....e Grazie per il premio :-) appena posso posto i miei premi!
    ciao ciao

    www.emmaeluca.com

    RispondiElimina
  6. http://mammaalquadrato.blogspot.com/23 ottobre 2009 23:25

    grazie mille Diana per il premio e per la definizione!

    RispondiElimina
  7. ciao carissima, sono stata lontana per un po' a causa di un problema di salute di mia figlia. non ti dico la preoccupazione... ora è tutto risolto ed eccomi qua a godere dei tuoi bei post. un bacio e buona domenica
    CookingMama
    http://cookingmama.myblog.it

    RispondiElimina
  8. uffa, il premio te l'ho assegnato anche io...

    RispondiElimina
  9. Ogni tanto mi faccio un sonno, ma poi mi sveglio dalla catalessi. Grazie cara, grazie mille per il bel pensiero.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

LA SIGNORA DEI VERMI

PREMESSA:
I gemelli dopo 2 settimane di inserimento al nido sono stati a casa per 3 giorni per vomito e dissenteria.....i famosi giorni dell'esorcista......
Visto che finalmente noi cantavamo vittoria ed eravamo psicologicamente pronti ad un distacco più lungo.....ovvero sarei andata a prenderli per le 15.45 ..........
Sebastiano, sabato e domenica notte, ci ripropone il trailer dell'esorcista
....così .....Martina è al nido fino alle 12.30.....io grazie a mia mamma e al papone sono riuscita ad andare un po' al lavoro.....Sebastiano è a casa......


Oggi è il giorno della signora delle pulizie.....la gentil signora appena arriva fa due chiacchiere con la sottoscritta, prima di affrontare lo sporco più sporco che è diventata casa mia con due gemelli gattonanti e mangianti......
Io le ho raccontato del malessere di Seb. e del fatto che il dottor C. ha detto di non preoccuparsi....che sarà un virus.....tutto senza visitarlo....come di suo solito ..........

Allora la S.S. delle pulizi…

SARA' LA FINE, MA NON E' LA FINE....

Siamo agli sgoccioli di un lungo e nuovo anno scolastico.
Io ho cambiato giro di mamme, con il cambio scuola e devo dire che non mi sono nemmeno sforzata di creare nuovi legami con altre persone. I pochi legami si sono creati da sé, per vicinanza di casa e per affinità.
Arrivo quindi settimana scorsa alla pizzata di fine anno con un 'altra mamma, consapevole di non conoscere quasi nessuno e di non essere conosciuta da quasi nessuno se non come "La mamma dei gemelli".
I saluti di convenienza sono diventati il mio forte, poi dopo poche banali chiacchiere mi siedo vicino all'unica mamma con cui ho più conoscenza.
La cena inizia tranquilla e serena, si toccano argomenti vari legati alla scuola e altro, finché all'ennesima proposta da parte di chi mi sta accanto di cibo, dal momento che la mia pizza non era ancora arrivata, ho avuto l'ardire di comunicare: "Grazie, ma non mangio la carne. Sono vegetariana".
Questa frase ha scatenato al nostro tavolo un&#…

QUANDO PIANGE LA MAMMA

Ci sono momenti in cui la sofferenza c'è e si sente. Circostanze della vita in cui siamo fragili, vulnerabili e quindi le lacrime solcano le guance e tu ti ritrovi a piangere quando meno te lo aspetti e  con sei occhi puntati addosso e allora provi a  far finta di nulla.
In questi tristi momenti una mamma cosa fa? Finge che nulla sia accaduto e continua imperterrita ciò che stava facendo. Già, perché, a volte le lacrime scendono quando meno te lo aspetti e tu pensi sempre di averla scampata e di non essere vista, quindi tiri su con il naso, asciughi le lacrime e ti pizzichi un po' le guance in modo che siano rosse come il naso e sorridi. Ma il problema è che "quelli" non li freghi. Ti guardano con aria indagatoria e poi "Mamma, hai pianto?". Tu,  adesso ne devi uscire da quella domanda e vorresti cadere in piedi, come il gatto quando casca dall'alto e si gira per toccare elegantemente il terreno con le zampe, quindi sorridi di convenienza e "Io? m…