Passa ai contenuti principali

UNA LACRIMA SUL VISO


In questi giorni sarà il caldo, sarà la stanchezza...sarà quel che sarà,,,(ah no...è un'altra canzone!!)
pensavo a quanto piangono i bimbi e ai motivi che scatenano questi attacchi di pianto ed inondazione a fontana.
I miei nani piangono quando:
- sono stanchi e devono dormire
- si stancano... di una cosa
-non sono stanchi di fare una cosa, ma tu li porti via
-vorrebbero un oggetto ma tu non glielo dai
- hanno l'oggetto del desiderio, ma qualcuno glielo prende
- un bimbo ha l'oggetto del desiderio, ma loro non riescono a prenderlo
-se vedono un oggetto del desiderio, ma tu non glielo prendi
-se cedi, ma prendi l'oggetto del desiderio sbagliato
-hanno fame
-non hanno più fame
-vogliono QUELLA COSA da mangiare, ma tu non capisci cosa
- vogliono QUELLA COSA da mangiare, ma tu non gliela vuoi dare
-vogliono ancora mangiare, ma le calorie che hanno ingurgitato potrebbero sfamare un atleta olimpico
-tu vuoi mangiare e loro andare a giocare
- tu tenti di convincerli...che la dieta per te è utile, ma hai un po' di fame e non hai voglia di mangiare con un nano in braccio
-un bimbo li picchia
- loro picchiano un bimbo, ma per non farsi sgridare piangono
-un bimbo li abbraccia ma loro non vogliono
- loro vorrebbero abbracciare un bimbo che non vuole
- devono lavarsi, ma non vogliono
- hanno finito di lavarsi, ma vorrebbero continuare
- vogliono andare sul wc, ma sei in macchina e...non puoi
- non vogliono andare sul wc, ma senti nell'aria che è il momento giusto
-vogliono la mamma, ma c'è il papà
- vogliono il papà, ma c'è la mamma
- vogliono i loro genitori, ma devono stare dai nonni o al nido
- cadono e si fanno male
- fanno cadere l'OGGETTO DEL DESIDERIO
-non stanno bene...ovvero malanni di stagione
- vogliono stare al parco, ma è quasi ora di cena
- non vogliono stare al parco
- vogliono stare in braccio
- vogliono scendere, ma tu non li puoi proprio mettere giù
- vogliono entrare nel seggiolone, ma non è il momento di mangiare
- non vogliono entrare nel seggiolone, ma è pronto
- non vogliono salire in macchina, ma tocca andare
. non vogliono scendere dalla macchina, ma siamo arrivati
- vogliono il "Ciuccia", come lo chiama Seb, ma è a casa
- etc...

Bhè....se contate le azioni quotidiane e sommate le lacrimuccie....capite un po' la mia insofferenza verso gli UUAAAA!!!!!!!!!!!BBBRRRRRRRRRR!!!!!!!!!!
Sto tentando di arginare il problema, parlando con loro e tentando di distrarli....a volte invece lasciandoli sfogare...leggi...LI LASCIO PIANGERE UN PO'
Magari quando le loro abilità comunicative miglioreranno io capirò al volo il problema e la frequenza del pianto diminuirà....MAGARI!!!!!!!!
Noi sabato si riparte per la montagna.....MINI HOLIDAY di una settimana....sempre vacanze sono!!!!

Commenti

  1. E' vero, anche le mie piangono per i motivi sopra elencati, l'unico che non coincide è
    -hanno fame
    -non vogliono più mangiare
    forse perchè io so quando hanno fame e intervendo prontamente, ma quanto sono capricciose uffa.
    beata te che vai in vacanza, anche una settimana mi andrebbe benissimo.
    Buone mini vacanze allora.

    RispondiElimina
  2. Che elenco esaustivo che hai fatto!
    Allora, mi ci rispecchio in tutto tranne:
    "vogliono QUELLA COSA da mangiare", tutti i miei figli odiano mangiare,
    "vogliono entrare nel seggiolone", come sopra
    "vogliono in ciuccia", che non lo prendono.
    Tutto il resto è bibbia.

    Buone vacanze!

    RispondiElimina
  3. Hai elencato 37 motivi...! E tanti sono validi anche per me, soprattutto quelle intorno all'oggetto del desiderio...ma considera che i miei sono più piccoli, quindi LA NON MI PUO' (come si dice dalle mie parti) che PEGGIORARE!!! aiutooooo

    RispondiElimina
  4. oddio non me ne parlare ....i miei mi stanno esaurendo... e quella che piange tra un pò sono io

    RispondiElimina
  5. Un abbraccio e buone vacanze! A presto
    CookingMama
    http://cookingmama.myblog.it

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

LA SIGNORA DEI VERMI

PREMESSA:
I gemelli dopo 2 settimane di inserimento al nido sono stati a casa per 3 giorni per vomito e dissenteria.....i famosi giorni dell'esorcista......
Visto che finalmente noi cantavamo vittoria ed eravamo psicologicamente pronti ad un distacco più lungo.....ovvero sarei andata a prenderli per le 15.45 ..........
Sebastiano, sabato e domenica notte, ci ripropone il trailer dell'esorcista
....così .....Martina è al nido fino alle 12.30.....io grazie a mia mamma e al papone sono riuscita ad andare un po' al lavoro.....Sebastiano è a casa......


Oggi è il giorno della signora delle pulizie.....la gentil signora appena arriva fa due chiacchiere con la sottoscritta, prima di affrontare lo sporco più sporco che è diventata casa mia con due gemelli gattonanti e mangianti......
Io le ho raccontato del malessere di Seb. e del fatto che il dottor C. ha detto di non preoccuparsi....che sarà un virus.....tutto senza visitarlo....come di suo solito ..........

Allora la S.S. delle pulizi…

FELICE GIORNO DELLA NASCITA

E' arrivato il 15 Novembre e tu non sei qui con me.
E' il primo compleanno da quando sei nata che passiamo lontane.
Hai compiuto gli anni ed io e i tuoi fratelli ti abbiamo cantato una sguaiata canzoncina tramite whatsup.
Hai compiuto gli anni ed io non ho potuto darti un bacio e darti un regalo.
Quest'anno, come non mai, il tuo compleanno è felice giorno della nascita...già perché non si nasce solo quando si viene al mondo, ma si nasce un sacco di volte nel corso della vita.
Tu sei nata a te stessa e al mondo e hai deciso di partire alla ricerca della tua missione.
Tu sei nata ai tuoi progetti e ai tuoi sogni e hai deciso di corrergli incontro.
Il tuo compleanno è ora, perché non c'è modo migliore di festeggiare il nostro venire al mondo che celebrarla la vita!
Tu nell'ultimo periodo hai celebrato ogni giorno e hai sparso in giro le tue gocce di serenità e gioia ed io le ho viste nello sguardo di chi ti ha incrociato.
Il giorno della tua nascita...io c'ero e s…

SARA' LA FINE, MA NON E' LA FINE....

Siamo agli sgoccioli di un lungo e nuovo anno scolastico.
Io ho cambiato giro di mamme, con il cambio scuola e devo dire che non mi sono nemmeno sforzata di creare nuovi legami con altre persone. I pochi legami si sono creati da sé, per vicinanza di casa e per affinità.
Arrivo quindi settimana scorsa alla pizzata di fine anno con un 'altra mamma, consapevole di non conoscere quasi nessuno e di non essere conosciuta da quasi nessuno se non come "La mamma dei gemelli".
I saluti di convenienza sono diventati il mio forte, poi dopo poche banali chiacchiere mi siedo vicino all'unica mamma con cui ho più conoscenza.
La cena inizia tranquilla e serena, si toccano argomenti vari legati alla scuola e altro, finché all'ennesima proposta da parte di chi mi sta accanto di cibo, dal momento che la mia pizza non era ancora arrivata, ho avuto l'ardire di comunicare: "Grazie, ma non mangio la carne. Sono vegetariana".
Questa frase ha scatenato al nostro tavolo un&#…