Passa ai contenuti principali

CHE SUDORE!


Questo caldo e la tutta le gente che si lamenta del calore, mi ha fatto pensare al sudore....non quello fisico provocato dal caldo, ma la fatica interna;il sudore interno, quello che non si vede e si sedimenta dentro,a volte facendo ammuffire pensieri e situazioni, che poi quando riapri il cassetto trovi verdini e puzzolenti.
Il sudore di fare un trasloco nelle due uniche setimane ferie e quindi di essere riuscita a liberare la mente dal lavoro, ma di aver impegnato quella parte libera con lo sforzo fisico e altri pensieri.
La felicità della casa più bella e spaziosa,finalmente con finestroni grandi e luminosi, che dopo anni in un mansardato mancano.
Ecco questa sensazione è un po' verdina per la stanchezza accumulata e per la consapevolezza che arrivare a Natale sarà certamente dura:il fisico necessita di uno stacco e la mente vorrebbe solo affogare in libri e nel dolce far niente.
Altro sudore me lo provocano i miei figli, tutti e tre che crescono e li vedo più attivi, con menti sveglie e creative,con tanta voglia di fare e disfare e di metterti alla prova.
I gemelli sono diventati papà-dipendenti per cui tutto ciò io dica o faccia non va bene,quindi i capricci in mia presenza vengono moltiplicati (che detto di due bambini sarebbe quattruplicati) ed io il più delle volte sbrocco,mettendo in atto quei famosi comportamenti che mai avrei voluto agire (alzare la voce, qualche scapaccione e imporre la mia volontà senza se e senza ma!)
La grande è lontana da un po' prima via con gli scout, poi in vacanza con gli zii.....è tutta presa dalla sua nuova avventura....Scuola Superiore e io sono felice, ma avrò la forza di stare al passo con tutto questo?
Anche qui la felicità del momento è un po' ammuffitta, raggrinzita dalla stanchezza.

Rientro al lavoro con dei grossi punti di domanda, che spero si chiariscano in fretta perchè io amo il mio lavoro, ma quando si creano quelle incomprensioni o scazzi tra colleghi o datori di lavoro...beh io vorrei poter lavorare con gli animali o da sola senza gente intorno....che io è con i problemi della gente che lavoro e almeno sul luogo di lavoro non vorrei problemi (bello!sembra un nonsense,ma è così!!).
Qui il verdino c'è già da un po' di tempo,forse perchè ancora non so se questo è il lavoro che voglio fare da grande...la mia mente così irrequieta cerca sempre strade....nuovi stimoli e anche qui però ho delle scadenze da rispettare un'altra tesi da scrivere che giace in un cassetto da circa 3 anni....la muffa ancora non è comparsa, ma l'odore di sudore si....sarà il caso di tirarla fuori e farle prendere un po' di aria!

Arriviamo a me....che qui di robe da dire ce ne sarebbero....tanti angoli verdini e ammuffitti e nascosti....perchè pulire la muffa costa fatica, perchè l'odore di sudore è acre e pungente ed è più semplice coprirlo con il profumo o gettare da lavare il panno sporco.
Ma so che prima di fare tutto ciò è necessario guardarlo quel verdino, sentire che c'è puzza e capire cos'è che sta sedimentando....
Credo sia arrivato il momento di farle queste pulizie di primavera...che ormai l'estate sta finendo e non si può riporre nel cassetto le cose sporche!!
Il motto sarà lotta al sudore!!!!
(Questo è l'ingresso della casa nuova io abito dove ci sono tutte quelle finestre e quella finestrella in cima alla torre è la camera di Morgana)

Commenti

  1. Ma che casa stupenda! Complimenti davvero!

    RispondiElimina
  2. che casa spettacolare!! complimenti!
    ci metterai le foto degli interni?

    RispondiElimina
  3. Dai, passata la faticata del trasloco vedrai che con tutte quelle finestre potrai dare tantissima aria al tuo "sudore" ;-) aspettiamo tante altre foto! Avrai sudato ma che soddisfazione raggiungere un risultato così!!

    RispondiElimina
  4. @trasparelena: per adesso è ancora un po' in sobbuglio, ma quanto prima foto degli interni....

    RispondiElimina
  5. Complimentoni! la casa è una meraviglia!
    la fatica fisica secondo me serve proprio a tirare fuori tutto quello che, con il trascorrere del tempo, abbiamo lasciato in sospeso e, a volte, mentre siamo lì che sudiamo e ci sembra di non pensare proprio a niente ecco che emerge tutto quello che abbiamo lasciato dentro ad un cassetto...
    baci!

    RispondiElimina
  6. Questi periodi di rottura servono, vedrai che ne trarrai del bene! Complimenti per la casa! Da fuori almeno è bellissima, aspetto qualche foto del'interno ;-)

    RispondiElimina
  7. La casa da idea di aria e spazi ...quindi il sudore stantio sparirà presto ...dai aria ai locali ...arieggerà anche la testa...

    ps invidio un po' morgana per la stanza nella torre!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

LA SIGNORA DEI VERMI

PREMESSA:
I gemelli dopo 2 settimane di inserimento al nido sono stati a casa per 3 giorni per vomito e dissenteria.....i famosi giorni dell'esorcista......
Visto che finalmente noi cantavamo vittoria ed eravamo psicologicamente pronti ad un distacco più lungo.....ovvero sarei andata a prenderli per le 15.45 ..........
Sebastiano, sabato e domenica notte, ci ripropone il trailer dell'esorcista
....così .....Martina è al nido fino alle 12.30.....io grazie a mia mamma e al papone sono riuscita ad andare un po' al lavoro.....Sebastiano è a casa......


Oggi è il giorno della signora delle pulizie.....la gentil signora appena arriva fa due chiacchiere con la sottoscritta, prima di affrontare lo sporco più sporco che è diventata casa mia con due gemelli gattonanti e mangianti......
Io le ho raccontato del malessere di Seb. e del fatto che il dottor C. ha detto di non preoccuparsi....che sarà un virus.....tutto senza visitarlo....come di suo solito ..........

Allora la S.S. delle pulizi…

FELICE GIORNO DELLA NASCITA

E' arrivato il 15 Novembre e tu non sei qui con me.
E' il primo compleanno da quando sei nata che passiamo lontane.
Hai compiuto gli anni ed io e i tuoi fratelli ti abbiamo cantato una sguaiata canzoncina tramite whatsup.
Hai compiuto gli anni ed io non ho potuto darti un bacio e darti un regalo.
Quest'anno, come non mai, il tuo compleanno è felice giorno della nascita...già perché non si nasce solo quando si viene al mondo, ma si nasce un sacco di volte nel corso della vita.
Tu sei nata a te stessa e al mondo e hai deciso di partire alla ricerca della tua missione.
Tu sei nata ai tuoi progetti e ai tuoi sogni e hai deciso di corrergli incontro.
Il tuo compleanno è ora, perché non c'è modo migliore di festeggiare il nostro venire al mondo che celebrarla la vita!
Tu nell'ultimo periodo hai celebrato ogni giorno e hai sparso in giro le tue gocce di serenità e gioia ed io le ho viste nello sguardo di chi ti ha incrociato.
Il giorno della tua nascita...io c'ero e s…

QUANDO PIANGE LA MAMMA

Ci sono momenti in cui la sofferenza c'è e si sente. Circostanze della vita in cui siamo fragili, vulnerabili e quindi le lacrime solcano le guance e tu ti ritrovi a piangere quando meno te lo aspetti e  con sei occhi puntati addosso e allora provi a  far finta di nulla.
In questi tristi momenti una mamma cosa fa? Finge che nulla sia accaduto e continua imperterrita ciò che stava facendo. Già, perché, a volte le lacrime scendono quando meno te lo aspetti e tu pensi sempre di averla scampata e di non essere vista, quindi tiri su con il naso, asciughi le lacrime e ti pizzichi un po' le guance in modo che siano rosse come il naso e sorridi. Ma il problema è che "quelli" non li freghi. Ti guardano con aria indagatoria e poi "Mamma, hai pianto?". Tu,  adesso ne devi uscire da quella domanda e vorresti cadere in piedi, come il gatto quando casca dall'alto e si gira per toccare elegantemente il terreno con le zampe, quindi sorridi di convenienza e "Io? m…