Passa ai contenuti principali

Cartoni Animati

I nani si stanno appassionando ai cartoni animati e noi per riuscire a tirare il fiato quella mezz'oretta dopo cena mentre si sistema gli viene concesso.
Siamo partiti con i mitici Barpapà, ripetuti all'infinito perchè volevano vedere sempre e solo la prima puntata e poi siamo passati alla Mitica Pippi Calzelunghe( che in tempi non sospetti il papone di rientro da un viaggetto goliardico in Svezia gliene aveva comperata una...piccolina e di pezza...ovviamente il cimelio è stato d'obbligo cercarlo!) che però ha solo 18 episodi e che il canale che la trasmette non li mette in fila, ma li fa vedere a nastro e tu capita che veda due...cento volte la prima puntata.
Poi grazie ad un caro amico abbiamo iniziato la trilogia di Shrek..fatta di gatti con gli stivali, omini di pan di zenzero e Fiona...("Mamma tu sei bella come la principessa Fiona" ..."Che c...!").
Poi una sera su un canale per bambini è comparso lui e con un colpo gobbo ha fatto dimenticare omini, principesse e Pippi...facendoci precipitare nel delirante mondo dei cartoni educativi. Già io non sopporto i film documentario o meglio non tutti ( adoro alla follia quelli di Michael Moore) e odio rai educational o quei pallosi programmi che ti propinavamo a scuola per spiegarti la prima guerra mondiale o quant'altro.
Questo cartone parla di animali e ogni tanto la sorella el protagonista parla in inglese, chiede ai bimbi di rispondere a delle domande e alla fine fa domandine per verificare la conoscenza.
I nani lo adorano e rispondono alle sue domande..lamentandosi se sbagliano risposta....aiutatemi consigliatemi un'altro super personaggio che non insegni niente e faccia solo un po' ridere...che la cultura spero non si crei con un cartone e voglio che i miei bimbi imparino a ridere e a sognare per la cultura e altro c'è tempo!

Commenti

  1. a Viola che ora ha 3 anni e mezzo piace moltissimo "il teatro di esopo" che è su rai yoyo. cambia orario ogni ciclo di puntate (molte) e attualmente è aLLE 8.15 e alle 11.15. disegni meravigliosi qui un esempio:
    www.youtube.com/watch?v=c8Uj_c7Wr0Y

    RispondiElimina
  2. se vuoi c'è la versione femminile: la cugina del suddetto omino.
    se però preferisci qualcosa di fantasioso ti consiglio le avventure del Fantabosco su rai yoyo , molte puntate, divertente e teatrale.

    ciaociao Andrea

    RispondiElimina
  3. Ciao! Anche Gioele ama i cartoni animati e anche noi cerchiamo di limitarne la visione ma un po' ci sta! Anche noi siamo fan di raiyoyo, in genere sono tutti cartoni adatti alla loro età, brevi (quindi finita la puntata o al amssimo due si spegne) e divertenti. Gioele adora Peppa Pig (è mitica), La Pimpa, I Barbapapà. Purtroppo non so dirti l'orario preciso perché effettivamente cambiano a seconda della serie. L'unico che ti sconsiglio su quel canale è Bo, è un'invasata, a Gioele piace ma io se accendiamo e c'è lei spengo immediatamente.
    Un abbraccio.
    Cra

    RispondiElimina
  4. io ti suggerisco i baby looney toons
    oppure il trenino thomas
    (su cartoonito tutti e due)

    alla mia, pure se è grandicella, piace molto anche la casa di Topolino, però è quel genere che a te non piace :-P

    RispondiElimina
  5. a casa cartoonito va per la maggiore. Thomas, nouky, chuck il camincino, cailluoi e la stazione dei pompieri... Anche qui ripetono tutto all'infinito, ma almeno hai la sicurezza di quello che guardano...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

LA SIGNORA DEI VERMI

PREMESSA:
I gemelli dopo 2 settimane di inserimento al nido sono stati a casa per 3 giorni per vomito e dissenteria.....i famosi giorni dell'esorcista......
Visto che finalmente noi cantavamo vittoria ed eravamo psicologicamente pronti ad un distacco più lungo.....ovvero sarei andata a prenderli per le 15.45 ..........
Sebastiano, sabato e domenica notte, ci ripropone il trailer dell'esorcista
....così .....Martina è al nido fino alle 12.30.....io grazie a mia mamma e al papone sono riuscita ad andare un po' al lavoro.....Sebastiano è a casa......


Oggi è il giorno della signora delle pulizie.....la gentil signora appena arriva fa due chiacchiere con la sottoscritta, prima di affrontare lo sporco più sporco che è diventata casa mia con due gemelli gattonanti e mangianti......
Io le ho raccontato del malessere di Seb. e del fatto che il dottor C. ha detto di non preoccuparsi....che sarà un virus.....tutto senza visitarlo....come di suo solito ..........

Allora la S.S. delle pulizi…

SARA' LA FINE, MA NON E' LA FINE....

Siamo agli sgoccioli di un lungo e nuovo anno scolastico.
Io ho cambiato giro di mamme, con il cambio scuola e devo dire che non mi sono nemmeno sforzata di creare nuovi legami con altre persone. I pochi legami si sono creati da sé, per vicinanza di casa e per affinità.
Arrivo quindi settimana scorsa alla pizzata di fine anno con un 'altra mamma, consapevole di non conoscere quasi nessuno e di non essere conosciuta da quasi nessuno se non come "La mamma dei gemelli".
I saluti di convenienza sono diventati il mio forte, poi dopo poche banali chiacchiere mi siedo vicino all'unica mamma con cui ho più conoscenza.
La cena inizia tranquilla e serena, si toccano argomenti vari legati alla scuola e altro, finché all'ennesima proposta da parte di chi mi sta accanto di cibo, dal momento che la mia pizza non era ancora arrivata, ho avuto l'ardire di comunicare: "Grazie, ma non mangio la carne. Sono vegetariana".
Questa frase ha scatenato al nostro tavolo un&#…

QUANDO PIANGE LA MAMMA

Ci sono momenti in cui la sofferenza c'è e si sente. Circostanze della vita in cui siamo fragili, vulnerabili e quindi le lacrime solcano le guance e tu ti ritrovi a piangere quando meno te lo aspetti e  con sei occhi puntati addosso e allora provi a  far finta di nulla.
In questi tristi momenti una mamma cosa fa? Finge che nulla sia accaduto e continua imperterrita ciò che stava facendo. Già, perché, a volte le lacrime scendono quando meno te lo aspetti e tu pensi sempre di averla scampata e di non essere vista, quindi tiri su con il naso, asciughi le lacrime e ti pizzichi un po' le guance in modo che siano rosse come il naso e sorridi. Ma il problema è che "quelli" non li freghi. Ti guardano con aria indagatoria e poi "Mamma, hai pianto?". Tu,  adesso ne devi uscire da quella domanda e vorresti cadere in piedi, come il gatto quando casca dall'alto e si gira per toccare elegantemente il terreno con le zampe, quindi sorridi di convenienza e "Io? m…