Passa ai contenuti principali

Cose a cui sono sopravvissuta parte 2

Altre cose a cui sento di essere sopravvissuta anche se con qualche ammaccatura sono:
- Il pianto dei bambini: io fatico molto a sopportare il pianto dei bambini in modo prolungato,mi trapana il cervello e a volte mi offusca il pensiero. Avere tre figli vuol dire aver sopportato ore e ore di pianto insistente...e nonostante abbia in qualche modo creato dei danni cerebrali sicuramente irreparabili, ha generato in me anche piccole strategie di sopravvivenza. Quando il pianto è prolungato e insistente io sogno di essere da un'altra parte su una spiaggia bianca con onde fragorose e mi estraneo....non sempre questo esercizio Zen avviene alla perfezione,ma quando riesce mi sento Mamma Zen.
- Pranzi e cene interrotte:quale mamma durante il suo pasto quotidiano non viene chiamata a viva voce da un suo figliolo che nel frattempo si era recato in bagno per essere pulito. Questo contatto con il cibo che entra e quello che esce provoca in ognuno di noi reazioni diverse....io ho provato vari esercizi Zen, ma nulla.....ormai ho lo stomaco di una poliziotta di C.S.I. resistente a qualsiasi cosa.
- Scleri adolescenziali: ovvero una ragazza molto bella che passa ore davanti allo specchio perché si vede brutta e nonostante tu continui a ripetere che non è così....lei non ci crede. Qui per sopravvivere conviene buttarla sul ridere e coccolare,coccolare e coccolare.
- Malattie terribili e misteriose: vomiti ripetuti, dissenterie improvvise, febbri da cavallo, puntini sconosciuti, malattie tropicali, ecco a tutto questo sono riuscita a sopravvivere nascondendo a papone le mie preoccupazioni (lui é molto più sensibile sull'argomento) e poi con dosi di razionalità..... Alcune volte in preda alla disperazione ho pianto....anche quello serve.

Comunque in generale le madri sono veramente invincibili :
esseri fragili e forti,tenere e dure e con stomaci di ferro.

Commenti

  1. ha ha ha... Concordo Carissima! E mi permetto di riderci su, perchè conosco la materia: mal comune mezzo gaudio!!
    E pensa che, non contenta dell'allenamento ormai rafforzato con i miei due, da Aprile ho un frugoletto che ora ha 18 mesi a balia al mattino... ogni giorno mi rendo conto di quante "cose" avevo rimosso!!!! ;)
    Mentre i miei due adolescenti, mi mettono alla prova con una creatività, che a me ce ne vuole almeno il doppio per riuscire a sopravvivere!! ha ha ha.. ridiamoci su, va.. altro che Zen! ;) :) :D bacioni

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

LA SIGNORA DEI VERMI

PREMESSA:
I gemelli dopo 2 settimane di inserimento al nido sono stati a casa per 3 giorni per vomito e dissenteria.....i famosi giorni dell'esorcista......
Visto che finalmente noi cantavamo vittoria ed eravamo psicologicamente pronti ad un distacco più lungo.....ovvero sarei andata a prenderli per le 15.45 ..........
Sebastiano, sabato e domenica notte, ci ripropone il trailer dell'esorcista
....così .....Martina è al nido fino alle 12.30.....io grazie a mia mamma e al papone sono riuscita ad andare un po' al lavoro.....Sebastiano è a casa......


Oggi è il giorno della signora delle pulizie.....la gentil signora appena arriva fa due chiacchiere con la sottoscritta, prima di affrontare lo sporco più sporco che è diventata casa mia con due gemelli gattonanti e mangianti......
Io le ho raccontato del malessere di Seb. e del fatto che il dottor C. ha detto di non preoccuparsi....che sarà un virus.....tutto senza visitarlo....come di suo solito ..........

Allora la S.S. delle pulizi…

SARA' LA FINE, MA NON E' LA FINE....

Siamo agli sgoccioli di un lungo e nuovo anno scolastico.
Io ho cambiato giro di mamme, con il cambio scuola e devo dire che non mi sono nemmeno sforzata di creare nuovi legami con altre persone. I pochi legami si sono creati da sé, per vicinanza di casa e per affinità.
Arrivo quindi settimana scorsa alla pizzata di fine anno con un 'altra mamma, consapevole di non conoscere quasi nessuno e di non essere conosciuta da quasi nessuno se non come "La mamma dei gemelli".
I saluti di convenienza sono diventati il mio forte, poi dopo poche banali chiacchiere mi siedo vicino all'unica mamma con cui ho più conoscenza.
La cena inizia tranquilla e serena, si toccano argomenti vari legati alla scuola e altro, finché all'ennesima proposta da parte di chi mi sta accanto di cibo, dal momento che la mia pizza non era ancora arrivata, ho avuto l'ardire di comunicare: "Grazie, ma non mangio la carne. Sono vegetariana".
Questa frase ha scatenato al nostro tavolo un&#…

Come sopravvivere alla varicella senza sbroccare...o quasi...!

Allora ricapitolando: la varicella dimora sulla pelle dei miei figli ininterrottamente da circa 2 settimane....beh niente di male penseranno i più....meglio averla fatta così sei apposto.
Questo concetto mi trova d'accordo anche per me è meglio averla fatta ....anche se non sapevo bene cosa volesse dire una Varicella Gemellare.
Il primo a prendere la ben nota malattia è stato Seb. che alla vista dei primi puntini era fiero come un generale davanti alla sua prima medaglia.
La gioia è iniziata a svanire quando ha scoperto che non avrebbe potuto fare il bagno (lui ci starebbe per ore e ne farebbe anche mille al giorno) e poi è terminata del tutto quando il dannato prurito ha iniziato a farsi sentire.
Lui, bambino coraggioso, si è accontentato dei miei massaggi con olio di mandorle e tea tree e di breve impacchi con l'amido di riso.
Lui, bambino pigro e pantofolaio, si è goduto i cartoni animati sotto la copertina e le coccole di tutti....il ritorno alla vita movimentata sta avven…